17 Apr 2020

BY: Martina Pillon

In molti si rivolgono alla figura dello Psicologo, più di quanti vi immaginate.
Nel mio Studio conto un numero pari di uomini e donne, sfatando il mito che i maschietti non sono pronti ad esternare le proprie paure ed emozioni.

Siamo abituati ad affidarci a moltissimi luoghi comuni quando pensiamo ad uno Studio di Psicologia, ve ne elenco alcuni che sono sicura, anche involontariamente, avete pensato:
– andare dallo Psicologo significa essere deboli;
– lo Psicologo è per i “matti”;
– le Donne che piangono sono isteriche e avrebbero bisogno di uno Psicologo;
– gli Psicologi ti fanno il lavaggio del cervello;
– se vai da uno Psicologo non risolvi niente e stai peggio di prima.

Queste considerazioni, a volte dette in maniera scherzosa, potrebbero ferire la persona che avete davanti e che non ha mai trovato (e mai troverà) il coraggio di dirvi che dallo Psicologo c’è stata ed ora, dopotutto, si sente meglio.
Ma cosa significa andare dallo Psicologo? In questo articolo cercherò di rispondervi, sia come Professionista, che come ex-Paziente; perché essere una Psicologa Competente vuol dire anche imparare prima a risolvere le proprie difficoltà, per accogliere gli altri in modo equilibrato e sereno.

Il PRIMO CONTATTO:
Questo è lo Step più difficile da fare. Ammettere di avere bisogno di aiuto e decidere di chiedere supporto ad una persona estranea non è una cosa facile, soprattutto se parliamo di ferite, emozioni, paure, angosce.
– Cercate nel Web in modo consapevole. I portali possono aiutare, ma verificate il profilo anche attraverso il Sito web privato o una pagina Social.
– Se non ve la sentite di chiamare, inviate una mail o un messaggio per fissare un appuntamento o per poter essere ricontattati.
– Lo Psicologo non vi terrà molto al telefono, giusto il tempo di fissare l’appuntamento e spiegarvi alcuni dettagli sul primo incontro. Non siete obbligati a descrivere le vostre difficoltà durante la chiamata.

Proprio per garantire un servizio di Assistenza continuativo lo Studio Psicologia Pillon risponde a mail, telefonate, messaggi WhatsApp e Social ed è la Dott.ssa Martina Pillon che si occupa personalmente di questo.

PRIMO APPUNTAMENTO:
Generalmente, lo Psicologo vi chiederà di accomodarvi su di una normalissima poltrona (la classica chaise longue, di solito, si trova negli studio degli psicanalisti) posta difronte e a qualche metro di distanza dalla sua seduta.

  • Il professionista potrebbe prendere degli appunti mentre parlate, che archivierà sempre in uno spazio posto sottochiave.
  •  Nelle prime sedute si parlerà di cosa vi ha spinto ad andare in Studio; delle aspettative; di come vi sentite; della vostra storia. Inoltre, vi verranno fornite tutte le indicazioni sul modo specifico di lavorare dello Psicologo a cui vi siete rivolti.
  •  Se lo Psicologo lavora secondo le normative, vi farà firmare alcuni Moduli che riguardano il Trattamento dei vostri dati e la sintesi delle Indicazioni su come lavora.

Lo Studio Psicologia Pillon investe molto tempo ed energia per comprendere i bisogni del paziente nelle prime 2/3 sedute, in modo da calibrare un percorso di sostegno adeguato.

IL PERCORSO:
In base alla tipologia di professionista a cui vi siete rivolti, vi sarà spiegata la tipologia di approccio e le modalità di conduzione del colloquio. Alcuni terapeuti, anche in base agli studi sostenuti, potrebbero includere nel percorso degli esercizi da fare a casa,  delle tecniche di rilassamento, la somministrazione di test diagnostici.

  • Se una qualsiasi situazione vi rende imbarazzati e/o in difficoltà, dovreste parlarne immediatamente con il vostro Psicologo, in modo che possa ridefinire il percorso adatto a voi.
  •  Non c’è la possibilità di sapere da subito il numero delle Sedute necessarie, gran parte del lavoro dipende dalle risorse che attiverà il Paziente, dalla sua collaborazione e dal rapporto tra Terapeuta e Paziente.
  • Gli incontri, generalmente, sono settimanali per permettere un lavoro efficace e che garantisca una progressione equilibrata e continuativa.

In particolare, lo Studio Psicologia Pillon si adopera per andare incontro alle esigenze dei pazienti ricevendo anche in Pausa Pranzo e la Sera. Inoltre, utilizza un metodo progressivo per chiudere i percorsi attivati, ossia quando il paziente inizia a sentirsi più forte, le sedute saranno fissate ogni due settimane e, successivamente, una volta al mese.

CURIOSITA’ dei miei Pazienti:

  • Posso parlare anche di Sesso? Prima o dopo questo è un argomento che viene fuori durante ogni percorso. C’è chi si presenta da subito con una problematica nella sfera sessuale e poi lavoriamo sulle emozioni per superarla; oppure c’è chi ha delle difficoltà nel versante emozionale e poi scopriamo che si ripercuotono anche nelle relazioni sessuali. Insomma, parlare di Sessualità è importantissimo, perché non farlo con una persona esperta e che non vi giudica? Meglio però se è in possesso di Diploma o Master specifico.
  • Perché con lei mi sono trovato bene, mentre con lo Psicologo precedente non mi sentivo a mio agio? Ogni professionista dotato di Laurea in Psicologia, Diploma di Specializzazione, Master e Corsi è competente ed abile. Tuttavia, lo Strumento principale è lo Psicologo stesso e in quanto essere umano può suscitare delle emozioni positive o negative nel paziente; magari ci ricorda qualcuno che ci stava antipatico oppure interpretiamo male un suo comportamento, il mio consiglio è quello di parlargliene. Certo, giocano un ruolo fondamentale anche l’aggiornamento continuo, il lavoro su se stesso da parte del professionista e la sua bravura.
  • Posso prenotare per mio marito un appuntamento con lo Psicologo? Sarebbe meglio di NO. Il lavoro psicologico è un aspetto estremamente personale e privato, quindi è il caso che la persona interessata si occupi di tutti i passaggi. Successivamente, la persona adulta a cui avete prenotato la visita potrebbe pensare che continuate a chiamare per informarvi sul suo percorso e si creerebbe un rapporto di sfiducia che danneggerebbe i progressi con lo Psicologo.

Speriamo che questo Articolo sia stato utile, la Dott.ssa Martina Pillon dello Studio Psicologia Pillon di Oderzo (TV) resta a disposizione per rispondere ai dubbi e alle domande che suscita questo tema “Cosa vuol dire Andare dallo Psicologo?”.

Lascia un commento

Side bar