Migliorare l'autostima 06 Nov 2018

BY: Martina Pillon

Benessere: è possibile migliorare l’autostima

Quanta stima ho di me? Cosa apprezzo di più del mio carattere? Sono soddisfatta/o di quello che faccio ogni giorno?

Queste domande dovremmo farcele di frequente, ma rispondere a tali quesiti a volte risulta essere un’azione assai complessa e che necessita di un’autoanalisi che spesso evitiamo di fare; in particolare, perché molte volte riserviamo a noi stessi una valutazione negativa, che non aiuta la nostra autostima.

Spesso il concetto di stima di se viene confuso con il senso di forza e coraggio che possiede una persona nell’affrontare le diverse situazioni della vita. In realtà, avere amore per se non significa essere invincibili o presuntuosi, ma definisce la capacità di sentirsi bene sia nei successi, che nei fallimenti del quotidiano.

Un’esperienza di insuccesso lavorativa o sentimentale non può definirci come persona; anche se la nostra tendenza sarebbe di racchiudere molte convinzioni su noi stessi all’interno di un unico episodio fallimentare, dobbiamo lottare contro questa propensione e ridimensionare le nostre credenze.

Una scarsa autostima deriva da una differenza sostanziale tra quello che siamo e/o facciamo e le nostre aspettative.

Talvolta abbiamo delle pretese poco corrispondenti alla nostra realtà, solo perché ascoltiamo le opinioni altrui o perché desideriamo essere come qualcun altro.

Ci sono due segreti fondamentali per mantenere un’alta autostima e per essere felici della propria vita:
– MIGLIORARE SE STESSI, cercando sempre di fare il meglio per raggiungere le mete prefissate, mettendo in risalto i propri pregi e lavorando per ridimensionare i difetti;
– CALIBRARE GLI OBIETTIVI, definendo adeguatamente i mezzi ed il fine da conquistare, evitando di scivolare in alte aspettative, che non corrispondono a ciò che realmente siamo e desideriamo.

Tuttavia, avere autostima non equivale ad accontentarsi, ma ad avere consapevolezza di se, apprezzando le proprie capacità ed avendo fiducia nelle potenzialità e nelle risorse a disposizione.
Un’alta autostima aiuta a vedere le difficoltà sotto un altro aspetto, a risolvere i problemi con maggiore efficacia e, se non risolvibili, a trovare un’altra strada per raggiungere la meta.

Lavorare per migliorare la propria autostima è possibile in qualsiasi momento della propria vita. Se le nostre credenze risultano ormai troppo difficili da modificare e ci sentiamo di avere un’idea troppo negativa su noi stessi, è possibile cercare aiuto da uno psicologo che, attraverso un un percorso mirato, aiuti a rivelare il nostro vero Se, dando luce ai nostri veri punti di forza.

Side bar