ripartiamo come la primavera cambio stagione 24 Apr 2018

BY: Martina Pillon

Ripartiamo come la primavera

Il sole ha ripreso a scaldarci da alcuni giorni. Nell’aria si sente ormai il profumo della natura che riparte. Nei nostri sogni, il desiderio di riascoltare le onde del mare che ci cullano e quella sensazione di pace del corpo e della mente; oppure la voglia di odorare nuovamente l’aria del bosco di montagna e, la notte, di affidare i propri passi al cielo stellato.

Quest’anno la primavera è arrivata accennando già le note dell’estate e, per questo, in molti si ritrovano ad accusare quella stanchezza che rende inermi e privi di entusiasmo. Talvolta, la gastrite, il mal di testa, i dolori alle gambe ed altri piccoli fastidi, potrebbero influire sul nostro benessere, facendoci ricordare che anche il nostro corpo risente delle stagioni, dello stress, dei nostri desideri non soddisfatti e di molti fattori.

Da tempo ormai in occidente ci si è dimenticati della stretta relazione fra Soma e Psiche e si cerca di curare i sintomi corporei, senza prestare attenzione alla mente e ai suoi infiniti bisogni.

Le sensazioni del nostro corpo possono essere spesso dei riflessi di qualcosa di più profondo che coinvolge le nostre emozioni e i nostri più nascosti desideri.

Ciò che sperimentiamo in Primavera è spesso una ripartenza anche del nostro Sé, che segue la Natura e che resta strettamente collegato ai suoi cicli.
Ascoltare ciò che accade intorno a noi e dentro di noi è sempre una Splendida idea, perché ci permette di comprendere come stiamo crescendo e di cosa abbiamo bisogno. Al contrario, evitare di “sentire” determina una mancata ri-connessione fra Soma e Psiche che potrebbe portare al disequilibrio.

Quindi, soprattutto in questo particolare periodo dell’anno Take your time… che non significa scappare dall’ufficio o dalle incombenze di tutti i giorni, ma si riferisce alla volontà e al coraggio di Prendersi del tempo per avere cura di Sé, mettendo da parte lo stress e le paure, per ritrovarsi più forti di prima.

La farfalla non conta mesi ma momenti, e ha tempo a sufficienza.
(Rabindranath Tagore)

Side bar